Cristiano Ronaldo saluta il Real Madrid – Decisione davvero irreversibile?
Tempo di lettura: 2 minuti

credit immagine: Cristiano Ronaldo.

Cristiano Ronaldo – Via da Madrid

Non aveva atteso nemmeno la premiazione della Champions League appena conquistata. Cristiano Ronaldo al triplice fischio della finale vinta contro il Liverpool aveva salutato i tifosi, ringraziandoli per il loro affetto e dichiarato che sarebbe andato via. “È stato bello giocare qui”. Le critiche di Florentino Perez per aver scelto il momento meno adatto, coadiuvato dal capitano Sergio Ramos sembravano confermare la cosa rendendola irreversibile.

Lo spiraglio

Sperano i tifosi del Real Madrid, specialmente dopo la festa Champions e le emozioni provate a Plaza Cibeles prima e al Bernabeu poi. Un Ronaldo visibilmente emozionato, specialmente quando tutto lo stadio -compagni di squadra compresi- hanno inneggiato: “Cristiano resta! Cristiano resta!”

Quella sua risposta urlata al cielo “Con voi era impossibile non vincere la Champions. Siete il mio orgoglio, hala Madrid!” e l’abbraccio finale, faceva pensare che il caso potesse rientrare

L’addio di Zidane

A squarciare il cielo di Madrid, come un tuono in pieno sole ci ha pensato poi Zinedine Zidane che, precedendo la decisione ufficiale di CR7, ha salutato tutto l’ambiente dando le sue dimissioni. Il tecnico francese, capace di vincere la Champions League per tre anni consecutivi, ha affermato che la sua decisione non avesse nulla a che vedere con le dichiarazioni di Ronaldo.

La bomba dal Portogallo

L’addio di Cristiano Ronaldo, a seguito della conferenza stampa dell’addio di Zidane, appare ora quasi inevitabile. Oggi un quotidiano portoghese ha titolato in prima pagina: “decisione irreversibile!”.

Eppure, il tweet di Alvaro Von Richetti, giornalista sportivo di Fox Sports, fa notare come proprio un anno fa, il quotidiano portoghese bola titolava alla stessa maniera, facendo pensare ad un addio imminente dell’asso portoghese dal Real Madrid già lo scorso anno. I dubbi pervadono tutti gli addetti ai lavori. L’addio di Ronaldo sembra senza dubbio più vicino o si tratta di un classico braccio di ferro per strappare l’ennesimo contratto faraonico?

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi