Ciak si Giro – Giro d’Italia 2018, 18a tappa: Giro riaperto! A Prato Nevoso vince Schachmann, Simon Yates in difficoltà
Tempo di lettura: 3 minuti

credit immagine: Lord van Tasm .

Giro d’Italia 2018 – Diciottesima tappa: Abbiategrasso – Prato Nevoso 196 km

Le strade del Giro sono infinite, ma anche la sete di vittorie di Elia Viviani che ieri ha messo per la quarta volta in questo Giro d’Italia la ruota davanti a tutti. Un Elia Viviani che, salvo clamorosi eventi ha conquistato la maglia ciclamino. Anche se ad esser sinceri, la maglia ciclamino a noi preferita, resta quella di Laura Betto, per la quale ormai proviamo amore puro.

Per la prima volta in questo Giro il gruppo lascia andare la fuga, con 12 corridori che si giocheranno la tappa che guadagnano oltre 15 minuti di vantaggio: Michael Morkov, Maximilian Schachmann (Quick-Step Floors), Davide Ballerini, Mattia Cattaneo (Androni Giocattoli-Sidermec), Christoph Pfingsten (BORA-hansgrohe), Ruben Plaza (Israel Cycling Academy), Vyacheslav Kuznetsov (Katusha-Alpecin), Jos van Emden (LottoNL-Jumbo), Boy Van Poppel (Trek-Segafredo), Marco Marcato (UAE Emirates), Giuseppe Fonzi e Alex Turrin (Wilier Triestina-Selle Italia). Preccupati per Giuseppe Fonzi ormai nostro beniamino che, con questa fuga, potrebbe perdere la maglia nera -speriamo abbia fatto bene i conti-. Tappa facile all’inizio, il percorso pianeggiante diventerà più aspro per l’arrivo finale a prato nevoso.

Oggi assisteremo dunque ad una corsa nella corsa, quella per la vittoria di tappa degli uomini in fuga ed una corsa avvincente tra gli uomini della classifica generale. Inizia la salita ed il gruppetto dei fuggitivi esplode letteralmente; troppo ghiotta l’occasione l’occasione lasciata dal gruppo. I più attivi sono Plaza, Schachmann, Cattaneo e Pfingsten. Si stacca Giuseppe Fonzi (per fortuna). Scatti e controscatti; in testa rimangono Cattaneo e Schachmann, con Plaza e Pfingsten che inizialmente resistono, ma ai 2,5 km dal traguardo mollano. Tutto calmo nel gruppo maglia rosa. Parte Cattaneo, Schachmann controlla. Nel gruppo maglia rosa si muove la moviestar. La salita di Prato Nevoso si adatta alle caratteristiche di Carapaz, che tanto bene ha fatto a Montevergine. Il gruppo maglia rosa si assottiglia. Scatta Poels, per un possibile trampolino di lancio per Froome. In testa Cattaneo ci prova, Schachmann controlla e Plaza rientra. Ultimo tornante, Schachmann sfrutta lo spunto veloce e con una lunga volata saluta la compagnia e va a cogliere una meritatissima vittoria.

Nel gruppo dei migliori escono dai ranghi Carapaz e Miguel Angel Lopez. Thibaut Pinot controlla, volto a difendere la quinta posizione. Miguel Angel Lopez scatenato, cerca di consolidare la sua maglia bianca e di guadagnare qualche posizione in classifica generale. Si muove Tom Dumoulin nell’intento di staccare Simon Yates. Scatta Froome, risponde Dumoulin con Pozzovivo. Yates non risponde, per la prima volta in difficoltà. I tre uomini della classifica trovano Poules che funge da trampolino per il compagno Froome. Pozzovivo e Dumoulin gongolano. Pozzovivo, Froome e Dumoulin arrivano insieme al traguardo, recuperando 28 secondi sulla maglia rosa Simon Yates.

In attesa degli ultimi tapponi di montagna e vista la difficoltà odierna della maglia rosa, possiamo affermare con forza che questo film ciclistico resta più che mai aperto. Altra tappa fantastica, per un Giro incredibile.

Ciak, si Giro

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi