Ciak si Giro – Giro d’Italia 2018, 16a tappa: Cronometro amara per Dumoulin. Vince Dennis, esulta Yates
Tempo di lettura: 2 minuti

credit immagine: Løken.

Giro d’Italia 2018 – Sedicesima Tappa – Trento – Rovereto 34.5 km.

Dopo il giorno di riposo la carovana rosa torna a calcare le strade di questo Giro che è ormai alle sue battute finali. La scorsa tappa ha visto i protagonisti principali darsi battaglia, con Simon Yates ancora all’attacco e vincitore di tappa. Così come il ciclismo si è evoluto in materiali, allenamenti e modi di vedere la corsa, anche il tifo ha subito una modifica radicale. Passando da solide realtà…

…a sogni fittizi. Verrebbe da dire, si stava meglio quando si stava peggio.

Oggi giornata chiave al Giro per la classifica. La corsa rosa propone una cronometro, terreno fertile per gli specialisti che vogliono vincere una tappa e recuperare secondi preziosi sulla maglia rosa Simon Yates. Pronti via, colpo di scena, Giuseppe Fonzi passa in testa. Con ghigno soddisfatto passa sulla linea del traguardo momentaneamente in prima posizione. Momentaneamente perché stamani è partito per primo in virtù della maglia nera che orgogliosamente indossa, quella dell’ultimo in classifica.

Esercizio particolare la cronometro, ognuno deve rinchiudersi in sé stesso e trovare la massima concentrazione, salvo poi spingere lunghi rapporti per prendere velocità, paragonabile a ciclomotori di piccola cilindrata. Qualità che in pochi possono sfoggiare, per molti oggi -vedi Yates- sarà giornata in cui difendersi. Il cronometro scorre inesorabile, cambiano le posizioni di testa: da Pedersen a Dowsett, passando per Tony Martin che rimane in prima posizione fino alla partenza degli uomini di classifica. Per il successo di tappa dovrà far attenzione a Rohan Dennis, Chris Froome e Tom Dumoulin. Da segnalare la bella prova di Fabio Aru in ripresa dopo il crollo delle scorse giornate.Come da pronostico Rohan Dennis si innalza davanti a tutti e scalza Tony Martin. Buona prova di Froome che guadagna qualche posizione in classifica, mentre Pozzovivo resta saldo sul podio. Parte Tom Dumoulin che cerca di scalzare Yates dal trono della generale. Il britannico non demorde e si difende alla grande. Dumolin arriva al traguardo, non riesce a scalzare Dennis che vince la tappa; nel frattempo giunge Yates, che perde poco più di un minuto e a questo punto ha in mano il Giro.

Mancano 5 tappe alla conclusione di questo film del Giro, riuscirà Simon Yates a tenere la maglia rosa fino a Roma?

Ciak, si Giro

 

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi