9 Marzo 1908 – La nascita dell’Inter: storia di ribellione
Tempo di lettura: 2 minuti

Inter, storia di ribellione e amore
Spesso la storia, le radici della nascita delle proprie passioni, vengono sbadatamente dimenticate, o peggio, non si conoscono neppure. La discriminazione, l’odio e il senso di scollamento che aleggia in questo preciso momento storico nella nostra società sembra un cliente molto scomodo da affrontare, a volte quasi insormontabile. Eppure, paradosso storico, un secolo fa vi furono uomini coraggiosi capaci di combattere qualsiasi forma di discriminazione; uomini che si unirono dando un forte segnale, creando una realtà che, 110 anni dopo, diventerà uno dei marchi più importanti del mondo del calcio italiano e non solo: l’Inter.

La nascita dell’Inter

9 Marzo 1908: al ristorante milanese L’Orologio, 44 commensali stanno per scrivere una delle più belle pagine di storia del calcio italiano. Sono tutti dirigenti dissidenti del Milan, distaccatisi in segno di ribellione alla decisione della società rossonera di vietare l’arruolamento di ulteriori giocatori stranieri in rosa. L’idea che riunisce il gruppo è tanto semplice quanto ambiziosa: fondare una seconda squadra di calcio con sede nel capoluogo lombardo. Per risaltare il contrasto con i cugini del Milan, si decide che i colori sociali saranno l’azzurro e il nero, perché al tempo è comune usare una matita che ha una punta rossa e una, appunto, azzurra. Lo spunto sulle tonalità viene proprio da un pittore, un certo Giorgio Muggiani, che per sancire la fondazione dichiarerà:«Questa notte splendida darà i colori al nostro stemma: il nero e l’azzurro sullo sfondo d’oro delle stelle. Si chiamerà Internazionale, perché noi siamo fratelli del mondo.»
Il primo scudetto per l’allora Foot-Ball Club Internazionale arriverà dopo sole due stagioni, nel 1910, e in 110 anni di storia verrà accompagnato da:
Altri 17 campionati
7 Coppe Italia
5 Supercoppe Italiane
3 Champions League
3 Coppe Uefa
2 Coppe Intercontinentali
1 Coppa del Mondo per club

Una squadra, l’Inter, nata col preciso intento di unire. Non importa la razza, il paese o il colore della pelle, l’unica cosa che conta è l’amore per la propria passione; perchè noi, siamo fratelli del mondo. Siamo fratelli del mondo. Meditate gente, meditiamo gente.

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi