William Henry Foulke – Who ate all the pies? Il portiere più gordo della storia
Tempo di lettura: 2 minuti

credit immagine: Facupfinal1901-C.jpg.

William Henry “Fatty” Foulke – Chi ha mangiato tutte le torte?

William Henry Foulke. Portiere nato il 12 aprile del 1874 detiene il record di giocatore più “gordo” di sempre.
Sfiorava i 2 metri d’altezza per 150 kg -pare che nell’ultimo periodo della carriera al Bradford City fosse arrivato a pesare anche 165 kg.-

Vanta due Coppe d’Inghilterra e una First Division.

Facupfinal1901-C
Finale Fa Cup 1901. Un giocatore degli Spurs rimbalza contro William Henry Foulke

Primo capitano del Chelsea, con il quale giocò 34 partite salvo poi tornare al suo Sheffield. Un personaggio veramente singolare, grazie a lui pare si debba la “nascita” dei raccattapalle. Willam era troppo pigro e lento per poter rincorrere un pallone. Carattere irascibile, antisportivo a tutto tondo, pare abbassasse le traverse per limitare ancor di più l’angolo di tiro agli avversari, talvolta spezzandone anche qualcuna. Costrinse un arbitro a rifuggiarsi all’interno di un ripostiglio per aver convalidato una rete e solo grazie all’intervento di 5 uomini l’arbitro ne uscì illeso. Pare infatti che Foulke avesse già distrutto la porta, pronto ad inveirsi.
Odiato da molti, ebbe “l’onore” di subire il primo coro offensivo della storia da parte dei tifosi avversari, che pressapoco faceva così:
Who ate all the pies? Who ate all the pies?
You fat bastard, You fat bastard, You ate all the pies!
( Chi ha mangiato tutte le torte? Tu, ciccione bastardo! Tu, ciccione bastardo! Tu hai mangiato tutte le torte!)

Vi ricorda qualcosa? Già, per anni abbiam cercato di capire cosa significassero quegli striscioni a bordo campo durante le partite a Pro Evolution Soccer.

Ma a Foulke poco importava, anzi.
Il suo unico pensiero era il cibo. Nessuna paura che a causa del suo peso potesse rimanere senza squadra. Ad ogni domanda sulla sua forma fisica e la paura che per colpa di essa non potesse più giocare, Foulke rispondeva così: “Non importa se non mi chiamano per giocare o mi chiaman tardi, l’importante è che non mi chiaman tardi per pranzare!!”
Foulke Morirà di cirrosi a 42 anni e a distanza di anni, non riusciamo ancora a spiegarci il perchè.

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi